Da scarto a risorsa, università Trento studia 'riciclo' CO2

Al Dipartimento di Fisica dell'Università di Trento un gruppo di ricerca è al lavoro per trovare il modo di trasformare l'anidride carbonica in materia prima per l'industria chimica. "Uno scenario energetico non più dominato dai combustibili fossili è il principale risultato da realizzare nel futuro prossimo venturo. In tale contesto si inserisce il progetto Pioneer, il cui obiettivo principale è sviluppare una tecnologia al plasma per la trasformazione di energia elettrica rinnovabile in energia chimica, convertendo CO2 in combustibili e composti chimici per l'industria", afferma Paolo Tosi, professore di Fisica sperimentale al Dipartimento di Fisica e coordinatore del gruppo di Fisica atomica e molecolare. "Tale strategia - aggiunge - può realizzare due obiettivi: accumulare energia rinnovabile in combustibili e trasformare CO2 da prodotto di scarto a materia prima per l'industria chimica. Entrambi questi obiettivi vanno nella direzione di una minore dipendenza dalle fonti fossili di carbonio".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Caltrano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...